Ultima modifica: 21 Aprile 2021

Organigramma e funzionigramma

 

ORGANIGRAMMA

                                     DIRIGENTE SCOLASTICO   prof.ssa Lorella Camporesi

DIDATTICA 

ORGANIZZAZIONE 

 AMMINISTRAZIONE

LAVORO

SICUREZZA 

Collegio docenti

tutti i docenti dell’Istituto

Collaboratori del dirigente

  • Nadia C. Di Matteo
  • Paola Mancini
  • Emanuela Fausti
  • Sara Geniola

Direttore dei Servizi Gen. Amministrativi (DSGA)

 

Rappres.Sindacale Unitaria
d’Istituto
(RSU)

  • M.G. Cardinale

Referente Covid

Lorella Camporesi

Consigli di classe/interclasse/intersezione

 

Referenti di plesso

  • Primaria De Amicis: B. Maggioli 
  • Primaria Ferrari: G. Basile
  • Inf. Gambalunga: A. Paglierani
  • Primaria Griffa: N.C. Di Matteo
  • Primaria Toti: C. Bacchini e A. Rinaldi
  • sc. media: Paola Mancini

Area tecnica – Servizi generali – Servizi Amministrativi

ufficio protocollo e affari generali: E. Lucarini

ufficio alunni:  A. Zito e R. Mastropaolo

ufficio personale: Rosaria Ripaldi e T. Piergianni 

ufficio acquisti: M.M. Terranera

Gestione sito: E.Lucarini

 

Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)

Monitor Engineering

Organo di Garanzia

Responsabili laboratori

Giunta esecutiva  

Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza

A. Ciuffreda

Funzioni Strumentali:

  • P.O.F: A. Aureli
  • Inclusione: R. Morri,  E. Macrelli 
  • Informatica/animatore digitale: E. Fausti
  • Orientamento e Continuità:       N. De Siena e P. Servillo

 

  Consiglio d’Istituto  

Addetti primo soccorso, antincendio, emergenze, anti- fumo

(v. organigramma sicurezza)

Gruppo di Lavoro per l’Inclusione:

docenti di sostegno; referenti handicap; referenti dsa; referenti alunni stranieri; referente ASL dott.ssa Catarinetti

      Incaricati trattamento dati personali

Commissioni:

  • Intercultura
  • POF
  • progetti europei
  • musica
  • continuità
  • labor. fonologico
       

Referenti di area:

  • DSA: R. Mistura e N. De Siena
  • lettura: P. Servillo
  • sport: L. Olmeda, E. Naddi
  • intercultura: P. Olivetti
  • cyberbullismo: I. Rinaldi
  • autovalutazione di istituto: G. Moretti
       

Referenti di progetto:

  • prog. Giochi Matematici: S. Geniola 
  • prog. musica sc. primaria: N. Di Matteo
       
Dipartimenti disciplinari        
Consigli di classe/interclasse / intersezione        
Team digitale        
Nucleo Autovalutazione di Istituto        
Privacy (vedi Amm. Trasp.)        

 

FUNZIONIGRAMMA

Figure gestionali

Funzioni e aree di competenza

Dirigente scolastico

-Valorizza le risorse umane e professionali, sostiene e agevola lo sviluppo dell’Istituto.

-Costruisce un clima di lavoro positivo per sostenere e sviluppare la ricerca e l’innovazione didattica e metodologica dei docenti, per garantire l’esercizio della libertà di scelta delle famiglie e il diritto di apprendimento degli alunni.

-Garantisce un’efficace livello di comunicazione tra i organismi scolastici, favorisce la circolazione delle informazioni, il confronto delle idee e la collaborazione.

-Assicura la collaborazione con le Istituzioni culturali, sociali ed economiche del territorio.

Docenti collaboratori del dirigente

Nel rispetto delle direttive ricevute dal Dirigente Scolastico:

-Svolge le funzioni assegnate e/o delegate.

-Sostituisce il DS in caso di assenza o impedimento.

DSGA (direttore servizi generali amministrativi)

-Cura l’organizzazione ed ha autonomia operativa rispetto alla gestione dei servizi generali e amministrativo – contabili.

Referente di plesso

-Coordina, controlla ed è responsabile degli aspetti organizzativi per garantire il regolare funzionamento del servizio scolastico in ogni plesso.

-Collabora direttamente con il DS per gli aspetti relativi alla progettazione educativa e didattica del plesso garantendo la circolazione delle informazioni tra i docenti.

-Cura nel plesso i rapporti con i genitori.

-Vigila sul personale docente e ATA nel rispetto del Regolamento di Istituto.

-Cura la comunicazione interna ed esterna.

– Svolge funzioni di Referente Covid delegato per il plesso.

-Conduce il Consiglio di interclasse in assenza del Dirigente.

Funzioni strumentali al P.O.F.

Sono individuate annualmente sulla base delle aree scelte dal Collegio docenti, in base alle disposizioni previste a livello contrattuale.

-Il docente funzione – strumentale svolge attività di progettazione, di coordinamento, di supporto, di consulenza, di rinforzo organizzativo nel settore per il quale ha ricevuto l’incarico.

Area 1 -> Gestione del Piano dell’Offerta Formativa POF e curricolo: 

Area 2 -> Sostegno al lavoro dei docenti; Informatica

Area 3 -> Interventi e servizi per gli studenti; Continuità e orientamento; Inclusione e B.E.S

Coordinatore di classe (sc. Secondaria di 1° grado)

 

-Rappresenta il punto di riferimento e di coordinamento delle problematiche formative e didattiche del gruppo – classe rispetto ai colleghi e alle famiglie.

-E’ garante di un confronto costruttivo tra i componenti del Consiglio di Classe, favorisce un clima di positive relazioni all’interno e con le famiglie.

-Tiene periodicamente informato il DS.

-Illustra ai genitori le linee generali della programmazione educativo – didattica del Consiglio di Classe.

-Durante i Consigli di classe aperti alle famiglie illustra l’andamento educativo – didattico della classe.

-Redige verbale scritto di ogni seduta.

Referente per la sicurezza

-Segnala tempestivamente le emergenze e gli aspetti relativi alla sicurezza degli alunni e del personale.

-Mantiene i contatti con l’Ente locale per i problemi relativi alla sicurezza,

alla manutenzione delle strutture e la loro messa a norma.

-Svolge con il DS azione di informazione al personale scolastico.

-Partecipa a specifiche iniziative di formazione.

Responsabile di area/di progetto

-Si occupa nello specifico ambito di attività del coordinamento e della realizzazione di progetti e laboratori previsti nel P.O.F.

Organi collegiali

Funzioni e aree di competenza

Staff dirigenziale

-Collabora con il Dirigente Scolastico nella gestione e realizzazione degli aspetti organizzativi e formativi dell’Istituto.

-E’ formato dal Dirigente, dai docenti collaboratori del DS, dai fiduciari di plesso, dai docenti funzioni-strumentali al P.O.F. e dai docenti responsabili di progetto.

Nucleo di autovalutazione d’Istituto

Svolge annualmente compiti di autovalutazione e produce i documenti relativi per la pubblicizzazione dei risultati.

Comitato di valutazione

Il comitato ha durata di tre anni scolastici, è presieduto dal dirigente scolastico ed è costituito dai seguenti componenti:

a) tre docenti dell’istituzione scolastica, di cui due scelti dal collegio dei docenti e uno dal consiglio di istituto;

b) due rappresentanti dei genitori, per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo di istruzione;

c) un componente esterno individuato dall’Ufficio scolastico regionale tra docenti, dirigenti scolastici e dirigenti tecnici.

 Il comitato individua i criteri per la valorizzazione dei docenti sulla base:

a) della qualità dell’insegnamento e del contributo al miglioramento dell’istituzione scolastica, nonché del successo formativo e scolastico degli studenti;

b) dei risultati ottenuti dal docente o dal gruppo di docenti in relazione al potenziamento delle competenze degli alunni e dell’innovazione didattica e metodologica, nonché della collaborazione alla ricerca didattica, alla documentazione e alla diffusione di buone pratiche didattiche;

c) delle responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico e nella formazione del personale.

 

Il comitato esprime altresì il proprio parere sul superamento del periodo di formazione e di prova per il personale docente ed educativo. A tal fine il Comitato è composto dal dirigente scolastico, che lo presiede, dai docenti di cui

al comma 2, lettera a) ed è integrato dal docente a cui sono affidate le funzioni di tutor.

 

Il comitato valuta il servizio di cui all’articolo 448 su richiesta dell’interessato, previa relazione del dirigente scolastico; nel caso di valutazione del servizio di un docente componente del comitato, ai lavori non partecipa l’interessato e il consiglio di istituto provvede all’individuazione di un sostituto. Il comitato esercita altresì le competenze per la riabilitazione del personale docente.

 

G.L.I. (gruppo di lavoro per l’inclusione)

Svolge le seguenti funzioni:

rilevazione dei Bisogni Educativi Speciali (BES) presenti nella scuola;

disabilità,

svantaggio sociale e culturale,

disturbi specifici di apprendimento e/o disturbi evolutivi specifici,

difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana;

raccolta e documentazione degli interventi didattico-educativi posti in essere;

focus/confronto sui casi, consulenza e supporto ai colleghi sulle strategie/metodologie di gestione delle classi;

rilevazione, monitoraggio e valutazione del livello di inclusività della scuola;

raccolta e coordinamento delle proposte formulate dai singoli GLH Operativi sulla base delle effettive esigenze;

elaborazione di una proposta di Piano Annuale per l’Inclusività riferito a tutti gli alunni con BES.

Collegio Docenti

Il Collegio dei docenti rappresenta l’organo tecnico dell’istituzione scolastica, è il luogo in cui si assumono le coordinate della progettazione pedagogica e didattica che si esprimono successivamente nel Piano dell’offerta formativa, il documento dell’identità culturale e progettuale della scuola.

Consiglio d’Istituto

Elabora gli indirizzi generali del POF  e approva il POF triennale elaborato dal Collegio dei Docenti.

Delibera il Programma annuale, il bilancio preventivo e il conto consuntivo

Stabilisce l’entità del fondo per le minute spese;

Delibera sulle attività negoziali di cui all’art. 33 comma 1 del Decreto Interministeriale n.44/2001;

Fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di intersezione, di interclasse, e di classe, ha potere deliberante, su proposta della giunta esecutiva, per quanto concerne l’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, (Adozione del regolamento interno dell’istituto, acquisto, rinnovo e conservazione delle attrezzature tecnico-scientifiche e dei sussidi didattici, adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali; criteri per la programmazione e l’attuazione delle attività parascolastiche, interscolastiche, extrascolastiche, con particolare riguardo ai corsi di recupero e di sostegno, alle libere attività complementari, alle visite guidate e ai viaggi di istruzione; competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici ai sensi dell’articolo 94 del D.Lgs. 297/94 e degli artt. 2-5 del DPR 275/99 come modificato dai DPR 156/1999 e 105/2001);

Si pronuncia su ogni altro argomento attribuito dal testo unico, dalle leggi e dai regolamenti, alla sua competenza.

 

Consiglio di classe/interclasse/intersezione

Il consiglio di classe (scuola secondaria di primo grado): composto da tutti i docenti della classe; si occupa dell’andamento generale della classe, formula proposte al Dirigente Scolastico per il miglioramento dell’attività, presenta proposte per un efficace rapporto scuola-famiglia, si esprime su eventuali progetti di sperimentazione. Il Consiglio di classe tecnico (senza la presenza dei genitori) formula la valutazione periodica degli apprendimenti e del comportamento degli alunni.

Consiglio di interclasse (scuola primaria): tutti i docenti e un rappresentante dei genitori per ciascuna delle classi interessate. Si occupa delle questioni relative al plesso e alle singole classi, presenta proposte per un efficace rapporto scuola- famiglia, si esprime su progetti.

Consiglio di intersezione (scuola dell’Infanzia): tutti i docenti e un rappresentante dei genitori per ciascuna delle sezioni interessate.  Si occupa delle questioni relative al plesso e alle singole classi, presenta proposte per un efficace rapporto scuola- famiglia, si esprime su progetti.

 

Dipartimenti disciplinari

Articolazioni funzionali del Collegio dei Docenti, formati dai docenti che appartengono alla stessa disciplina o area disciplinare. Hanno il compito di prendere decisioni comuni sulla didattica della disciplina o dell’area disciplinare stabilendo anche eventuali collegamenti e attività interdisciplinari.

Commissioni

Articolazioni funzionali del Collegio dei Docenti, formate da docenti ai quali è attribuito l’incarico di sviluppare progetti/documenti/ricerche su un ambito prioritario individuato dal Collegio. Possono essere di supporto alle singole funzioni strumentali.

 

Ultimo aggiornamento: 03/10/2019

 

Scarica:




Link vai su

Questo sito utilizza cookie tecnici per la personalizzazione delle funzioni, per i servizi forniti da terzi (tasti social, calendario eventi, video, ecc...) e per rilevazioni statistiche. Se non fornirà il consenso cliccando su 'Accetta' alcuni contenuti del sito non saranno accessibili. Altre info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi